Verso il ripristino dei servizi

Continua il lavoro per il ripristino dei servizi del centro di calcolo Tier-1 del CNAF. Al momento una linea elettrica è stata attivata e dal 15 gennaio è disponibile un gruppo di continuità UPS che copre fino a 300 kW (dei 1.2 MW di cui ha bisogno il centro nella sua interezza), dando la possibilità di accendere una parte dei servizi. E’ iniziata la fase di trasferimento dati dai dischi che sono stati contaminati in seguito all’allagamento dello scorso 9 novembre verso dischi nuovi. Sta terminando l’attività di pulizia della libreria di nastri e in data 17 gennaio è previsto l’inizio della fase di ricertificazione da parte del fornitore. Intanto, […]

Centro di calcolo momentaneamente spento

In data 9 Novembre 2017 il centro di calcolo del CNAF si è allagato, a causa della rottura di una tubatura dell’acquedotto nella strada adiacente al centro. Nonostante le porte del centro di calcolo siano a tenuta stagna, l’acqua è riuscita a entrare danneggiando seriamente gli apparati elettrici, i server e le risorse per la gestione dei dati. Stiamo lavorando per ripristinare il centro al più presto. Tutti i Servizi Nazionali dell’INFN e gli applicativi del Sistema Informativo sono temporaneamente ospitati presso l’Istituto di Radio Astronomia del CNR a Bologna, e sono tornati operativi. Per una completa riaccensione del centro si dovranno aspettare ancora diverse settimane.

Nuovi progetti al CNAF

In seguito ad una intensa progettazione nel corso dello scorso anno, che ha visto l’INFN e in particolare il CNAF in prima linea, nuovi progetti approvati dalla comunità europea sono in fase di partenza. Di seguito qualche dettaglio. eXtreme-DataCloud (XDC): questo progetto ha lo scopo di sviluppare tecnologie scalabili per la federazione di risorse di storage e la gestione di dati in ambienti distribuiti. I servizi sviluppati saranno in grado di funzionare a scale mai raggiunte in precedenza, come richiesto dagli esperimenti di ricerca con la maggior produzione di dati d’Europa e del mondo. XDC partirà da tool esistenti (TRL8+) che verranno arricchiti di nuove funzionalità e plugin, attualmente disponibili […]

Premio “Giulia Vita Finzi”

Il premio “Giulia Vita Finzi”, bandito dall’INFN nell’intento di ricordare la figura di Giulia, elemento portante della Commissione Calcolo e Reti (CCR) e del CNAF, è un premio annuale assegnato alla migliore tesi di Laurea Magistrale su attività di ricerca e sviuppo nell’ambito del calcolo dell’INFN. Martedi 5 luglio 2016, presso la Presidenza INFN, in occasione della riunione di CCR, verrà assegnato il premio nazionale “Giulia Vita Finzi”. Alle ore 14:30 ci sarà un ricordo di Giulia ed alle 14:50 l’assegnazione del premio per la migliore tesi magistrale sul calcolo dell’INFN.

Laboratorio Territoriale “OF-Opus facere fare per capire”

Il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca ha promosso la realizzazione di laboratori territoriali per l’occupabilità da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali secondarie di secondo grado, favorendo la partecipazione degli enti locali e degli enti pubblici territoriali. Il finanziamento ministeriale complessivo per questa iniziativa è di 45.000.000 di euro ed è parte del piano nazionale per la Buona Scuola. Sono 58 i progetti finanziati nell’ambito del bando dedicato ai ‘Laboratori Territoriali’. Oltre 500 i progetti presentati alla scadenza del bando, 151 quelli ammessi alla seconda fase della selezione e 58 quelli risultati finanziabili. I progetti accettati nella regione Emilia-Romagna sono 4, ed il primo classificato è il laboratorio territoriale […]

HNSciCloud – manifestazione di interesse

Il progetto “The Helix Nebula – The Science Cloud” (HNSciCloud) ha lo scopo di creare un mercato competitivo di servizi Cloud innovativi, orientati al campo scientifico ed altri domini; è cofinanziato dal programma europeo per la ricerca ed innovazione Horizon2020. Il 17 marzo 2016 a Ginevra si terrà un Pre-Commercial Procurement (PCP) Open Market Consultation (OMC) al quale sono invitati tutti i fornitori di Cloud europei, pubblici e privati. Il PCP OMC ha lo scopo di annunciare la piattaforma Cloud per la comunità europea della ricerca. Il PCP elaborerà una serie di requisiti per servizi Cloud rivolti ai bisogni degli acquirenti europei che forniranno servizi alle comunità della ricerca. Il […]